Wing Chun





Kung-fu wushu: il kung-fu è una delle più antiche arti orientali, le sue principali aree sono l’uso delle gambe per i calci, uso degli arti superiori per pugni e percussioni di gomito, proiezioni, prese e immobilizzazioni e studio delle armi.

Il kung fu può essere appreso e praticato a qualsiasi età non avendo finalità meramente agonistiche, ma l’obiettivo di migliorare la salute ed il proprio equilibrio interiore.
E’ particolarmente raccomandato per i ragazzi perché li aiuta a capire il valore della disciplina e delle regole dando comunque loro la possibilità di sfogare l’energia tipica dall’adolescenza.
Insegnato oggi come sistema di difesa personale, il wing chun è un particolarissimo stile di kung fu.

La leggenda vuole che sia stato inventato da una donna, una monaca Shaolin, per una donna e, studiandone le logiche e funzionalità si tende ad avvalorare questa teoria.

Un sistema semplice, nella sua logica, ma estremamente diretto che basa tutta efficacia sulla sensibilità e la capacità di sfruttare non la forza o la prestanza fisica, ma quelli che possono sembrare i punti di debolezza di una persona priva di difese.

Il wing chun sviluppa attenzione, riflessi e astuzia senza produrre imbrutimento tipico di altri sistemi.

Il settore sportivo del kung fu si chiama sanda ed è anch’esso contemplato all’interno di questo corso.


Il corso è tenuto dal Maestro Gianfranco Russo