WADORYU KARATE DO



Hironori OTSUKA nasce a Shimodate, Ibaragi, in Giappone il 1° Giugno 1892. Era il primo figlio di Tokujiro Otsuka, dottore in medicina. Nell’Aprile del 1897 cominciò lo studio del Jujitsu sotto la guida di Chojiro Ebashi Sensei, zio di sua madre.


All’età di 13 anni (1905) Otsuka Sensei entrò nella scuola media di Shimozuma dove studiò SHINDO YOSHIN RYU JU JITSU sotto la guida di Tatsuasaburo Nakayama Sensei, 3° YEMOTO (di padre in figlio) della scuola YOSHIN-RYU.
A 19 anni (1910) Otsuka Sensei entrò all’Università Waseda per studiare commercio.
A 29 anni (1/6/1921) Otsuka Sensei riceve il primo diploma di Shindo Yoshin-Ryu Ju-Jitsu de Nakayama Sensei.

La Shindo yoshin-ryu era lo sviluppo della antica scuola Yoshin-Ryu, fondata nella metà del XVI° secolo da Akyama Shirobe di Nagasaki, al ritorno da un suo viaggio in Cina.Nel 1922 conosce il Gichin Funakoshi Sensei ed inizia con lui la pratica di Karate-do; in seguito studia anche con Motobu e Mabuni Sensei, fondatori dello Shito-Ryu.
Dopo anni di analisi delle tecniche del karate-do, modifica alcuni passaggi dei Kata di Okinawa, ripristinandone la denominazione originale, infine nel 1934 presenta ufficialmente un proprio stile di Karate-do che chiama Wado, letteralmente "via della pace e dell’armonia".



Otsuka, non soddisfatto della metodologia di pratica e dell'inapplicabilità nel combattimento reale di certi gesti dei kata, percorse la sua strada della ricerca incontrando e confrontandosi con i più grandi marzialisti del suo tempo e nel 1934 definisce la sua scuola prima come Shinsu Wa Do Ryu Karate Jutsu, dove Shinsu significa "spirito Giapponese".
L’ideogramma WA viene normalmente tradotto con "Pace" e uno dei nomi con cui la tradizione nipponica definisce la propria terra è "il paese della pace" utilizzando appunto questo segno grafico. Quindi un significato diverso, e forse più aderente alla natura dello stile, potrebbe essere non solo "la scuola della via della Pace", ma "la scuola della via giapponese" del Karate e quindi il M° Otsuka eliminò "Shisu" considerandolo una ripetizione dello stesso concetto arrivando quindi alla definizione di WADO RYU KARATE DO JU JUTSU KEMPO. Le differenze fra il Wado Ryu e gli altri stili okinawensi sono notevoli.
I samurai, militari armati di lame di diversa foggia e misure, avevano la necessità di difendersi da quelle avversarie nel caso di perdita della propria arma, e dunque, svilupparono le loro tecniche disarmate con l’obiettivo di evitare il contatto anche minimo con la lama. Il Wadoryu attuale, seguendo l'insegnamento del Soke , continua nella ricerca sviluppando e approfondendo il patrimonio marziale del jujitsu e delle altre marziali vicine come il kenjutsu, l'aikijutsu.
Shihan Otsuka era chinesi terapeuta di professione e conosceva a fondo l’anatomia umana; egli creò il suo metodo selezionando movimenti che risultassero naturali per il corpo.


Al Karate-do di Okinawa, basato sulla successione "parata-attacco-parata", sostituì la "parata-attacco" in un solo tempo, con cui si scivola rapidamente dentro all’azione di attacco dell’avversario, anticipando la sua tecnica finale. Questo modo di fare è espresso poeticamente nei tre principi:
NAGASU, la rapidità dell’acqua.
INASU, scivolare come una goccia di rugiada.
NORU, fluttuante come l’acqua del mare.

In breve possiamo dire che il Wado-ryu risulta da una fusione tra lo Shindo Yoshin-Ryu ed il Karate-do di Okinawa. Per il suo importante lavoro il Governo Giapponese concesse ad Otsuka l’onorificenza del Quinto Ordine di Merito; nel 1972 riceve da Higashi No Kuni No Miya (famiglia Reale) il grado di MEIJIN (il più alto titolo possibile ed il primo uomo nella storia del Karate-do) 10° Dan.
In seguito divenne Capo della Zen Nihon Karate-do Renmei, la Federazione del Karate-do di tutto il Giappone. Hironori Otsuka è morto il 29 Gennaio del 1982 all’età di 90 anni.