Swing Dance - Lindy Hop






Il Lindy Hop, la danza swing per antonomasia, è un ballo afroamericano nato ad Harlem, New York, durante gli anni Venti e Trenta.

Nella coppia ci sono due ruoli, indipendenti dal sesso, il leader e il follower: il leader guida il ballo, decidendo le figure e la loro sequenza, il follower segue le figure e le interpreta. Se si esegue una sequenza predefinita di passi, si sta eseguendo una “routine” o coreografia. Nelle serate di ballo, definite di “social dancing”, non vengono mai eseguite routine, ma si balla sull’improvvisazione guidata dal leader ed interpretata dal follower.

Vede il suo massimo sviluppo durante la cosiddetta Swing Era (1920 – 40) diventando un fenomeno di massa. Centinaia di ballerini senza discriminazione di razza affollavano le ballroom americane dove si esibivano le grandi orchestre swing. Il Lindy Hop è stato negli anni Trenta e quaranta del secolo scorso un vero esempio di integrazione culturale tra bianchi e neri ed insieme allo swing fu il primo fenomeno sociale trasversale nella storia degli Stati Uniti.

Svanito dopo la guerra, il Lindy Hop conosce la sua fase di “revival” durante gli anni 80, cominciando a diffondersi ovunque nel mondo. Il Lindy si balla su musica jazz-swing e come quest’ultima prevede una buona dose d’improvvisazione. Interpretare la musica, sviluppare il proprio stile unico e divertirsi sentendosi parte di una grande famiglia (la comunità swing), questi sono gli scopi di questo ballo che, una volta provato, diverrà parte della vostra vita.

I corsi Swinghaus vi permetteranno di divertirvi in pista in pochi mesi, approfondire il vostro ballo, scoprire un'atmosfera spensierata ed accogliente e, se vorrete, vivere le emozioni di quei tempi!

Le lezioni sono tenute dalla Maestra Lucia Mendoza e dal Maestro Simone Scanzoni


Lucia Mendoza nasce a Madrid nel 1988 e da molto piccola inizia ad essere attratta dalle arti sceniche.
A 18 anni viene ammessa nella RESAD (Reale Scuola di Arte Drammatica di Madrid) dove si laurea in arti sceniche. Cresciuta in una famiglia di amanti del jazz e del blues, nel suo tempo libero inizia a frequentare ambienti dove si ascolta musica degli anni 30, 40 e 50; ed è li (intorno al 2013) che vede per la prima volta ballare Swing (concretamente Balboa e Lindy Hop) scoprendo che la musica che ama si puo pure ballare! Da questo momento inizia a studiare Lindy Hop e a frequentare workshop e festival di ballo in Spagna e all'estero. A Madrid partecipa attivamente nella comunità Swing. Nel festival internazionale Policoro in Swing del 2016 incontra per la prima volta Emanuele Margiotta, direttore della scuola Swinghaus di Roma.
A gennaio del 2018 si trasferisce a Roma ed inizia ad insegnare nel team di Swinghaus, lavoro che svolge da allora con grande passione.
Nel 2019 prende parte alla trasmissione "I soliti ignoti" di Rai 1 diretta da Amadeus, dove, insieme a Emanuele Margiotta, esegue una performance di Blues.







Simone Scanzoni , nato a Roma nel 1983, scoprì per caso il Lindy Hop nel febbraio 2015. Da allora è stato per lui del tutto naturale frequentare sempre più assiduamente le numerose serate offerte dalla capitale.
Ha partecipato regolarmente a workshop e camp con molti degli insegnanti internazionali più famosi ed apprezzati, ed anche con alcuni meno noti. Dopo poco ha cominciato ad esplorare diversi balli swing, quali il Balboa e il Collegiate Shag, ed ha spaziato su musicalità diverse con il Blues ed il Boogie Woogie.
Dedicatosi anche al ballo di Solo Jazz e Charleston ha girato un breve video selezionato ed utilizzato dalla TIM a scopo pubblicitario.
Sempre molto disponibile a condividere la sua passione per i balli swing si è trovato presto invitato all’insegnamento, al quale si dedica con impegno e soddisfazione. Nel 2017 Simone è entrato a far parte del Team Swinghaus.
Per garantire uno standard internazionale ai suoi allievi ha seguito un workshop sull’insegnamento ad Herräng, il più grande camp swing del mondo.