TrofeoCarnevale - Katadoryu

Vai ai contenuti

Menu principale:

Gallery > 2007
Trofeo Carnevale 
È difficile commentare l’ennesimo successo , senza rischiare di essere ripetitivo o cadere nel banale.
Ho sempre sostenuto che le cose non avvengono mai per caso e soprattutto i traguardi non si raggiungono senza impegno e dedizione.
La nostra Scuola sta ottenendo un crescendo entusiasmante di successi e di conferme , frutto del lavoro e dell’amore che ognuno mette in quello che fa.
Tempo fa scrissi che mi sentivo un maestro privilegiato ad avere un gruppo di ragazzi eccezionali e non mi sbagliavo.
L’entusiasmo è alle stelle . . .
Non so se il nostro Karaté è il più bello, il più forte o il più giusto, quello che so è che ogni componente di questa Scuola vive momenti fantastici quando si allena , quando suda , quando passa giornate assieme , quando lotta per la Scuola.
Ho un gruppo di ragazzi eccezionali che non cambierei nemmeno con tutti i campioni di tutte le federazioni mondiali messe assieme, persone che vanno in gara per un’ideale , sapendo che non è sufficiente essere degli ottimi atleti perché prima bisogna diventare bravi uomini.


11 medaglie d'oro

10 medaglie d'argento

17 medaglie di bronzo

il 74% dei ragazzi della Scuola che hanno partecipato alla gara sono saliti sul podio, sono numeri che fanno pensare.
La vittoria è del 100% , di tutti, anche di quelli che sono rimasti a casa e respirano la stessa aria sul tatami dei plurimedagliati.
Forse dirò sempre le stesse cose, non sono le coppe , i trofei o le medaglie che ci devono dare forza o farci gioire, ma l’entusiasmo e la compostezza di questi ragazzi , il sentirsi parte di qualcosa che è importante, credetemi in questi tempi dove i valori e i modelli positivi sono latitanti , non è poco.
Una cosa mi ha sempre fatto sentire sereno e fuori pericolo da eventuali imitazioni o scopiazzature, un gruppo così non si crea dall’oggi al domani, in questo noi siamo grandi, in questo non temiamo concorrenze.
Il karaté è importante , ritrovarsi uniti a lavorare in palestra o a lottare in una gara è importante quasi come andare a scuola, dentro il nostro Dojo i ragazzi non perdono il loro tempo, ne lo portano via alle cose più importanti.
A volte cerchiamo nei giardini vicini l’erba più verde senza accorgerci che forse quella su cui ogni giorno poggiamo i nostri piedi nudi, sicuri, senza pericolo di sorprese negative, è quella con un colore più nitido.
Vorrei dire a tutti , genitori, allievi, insegnanti e accompagnatori, sentitevi parte della Scuola in maniera più netta ed inequivocabile, senza di essa ognuno di noi avrebbe qualcosa in meno.
Due vittorie , una dopo l’altra potrebbero “farci montare la testa” , ma dobbiamo ripartire con la stessa umiltà dei post-mondiali , ricominciare a lavorare come se non fosse successo niente.
Quello che conta è vedere la felicità dei ragazzi, la soddisfazione per i risultati frutto di un buon lavoro, la fierezza nel sentirsi parte di un qualcosa di importante.
Un pensiero va a chi non è salito sul podio , ma si è impegnato forse più degli altri, non mollate , continuate ad allenarvi con tenacia e dedizioni, i risultati verranno, io sono soddisfatto di voi perché avete lottato ed eravate là a dare prestigio alla Scuola.
Complimenti a tutti i ragazzi, complimenti a tutte le rappresentative della Scuola Fitness&fun , Colli Aniene , Blue tower e Akros , hanno dimostrato che quando si è uniti e si segue lo stesso ideale i risultati si ottengono.
Se tutti i genitori avessero lo stesso entusiasmo dei loro ragazzi tutto sarebbe ancora più bello, ma per il momento accontentiamoci , il tempo forse ci aiuterà a raggiungere anche questo obiettivo.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu